How to wear it: Salopette

Processed with VSCO with hb1 preset

Ciao a voi cari lettori e bentornati sul mio blog! Oggi vi parlo della salopette, un capo iconico che da qualche anno ha fatto la sua ricomparsa.

La salopette (anche detta overall) nasce in principio come indumento da lavoro dall’idea vincente di Levi Strauss: nella sua variante originale con pantalone lungo veniva infatti indossata dagli operai essendo comoda, pratica e resistente. Durante gli anni 60 e 70 viene sdoganata dalla moda come capo casual e con il tempo, grazie a numerose varianti di forme e tessuti, è diventato un capo unisex e molto versatile.

Processed with VSCO with hb1 preset

Nell’ultimo periodo, girando per negozi a scoprire la nuova collezione per la primavera 2018, sono stata colpita proprio dalla presenza forte delle salopette anche in versioni più moderne e originali. Oltre alla classica con pantaloni lunghi in jeans, quest’anno stanno letteralmente spopolando le varianti con la gonna! Dalla più comune, in denim con taglio lineare, magari arricchita da tasche o impunture a contrasto, si arriva fino a modelli più inconsueti. I miei preferiti? Sicuramente quelli in colori pastello, con fantasie a quadri o con applicazioni floreali.

Processed with VSCO with hb1 preset

E adesso passiamo a qualche consiglio su come indossare questo capo e abbinarlo secondo il proprio stile. Innanzitutto partiamo dal presupposto che a mio modesto parere è possibile indossare la salopette in versione gonna con delle calze, sia coprenti che velate: l’importante è che non contrastino troppo con l’indumento protagonista e che non siano color carne (per me in generale da abolire!).

Per i modelli in denim funziona molto bene un look sportivo: ad esempio abbinata a maglia a righe sui toni del bianco e blu e un paio di sneakers sportive, il tutto reso più vivace da qualche tocco di verde o rosso.
Se invece vi piace uno stile più bon ton la salopette in velluto è quella che fa per voi: dall’effetto un po’ collegiale e un po’ bambolina, la vedo bene abbinata sia a camicie morbide unica tinta, magari con qualche volant, sia a maglioncini con micro fantasie come pois o quadri.

Processed with VSCO with hb1 preset

Nel mio outfit questa volta ho voluto optare proprio per una linea più bon ton. Alla salopette con gonna ampia in velluto a costine rosa pastello, colore perfetto per la primavera, ho abbinato un maglione fluffy bianco candido. Ebbene si, ancora le temperature non permettono un abbigliamento più leggero, quindi indispensabili sono stati i collant coprenti grigio melange abbinati agli anfibi neri che contrastano un po’ con il resto dell’abbinamento rendendolo più urbano e casual. La chicca finale è poi la borsa a tracolla grigia scamosciata con inserti scintillanti e fibbia con applicazioni di perle: un tocco fashion per concludere il look!

A voi piace la salopette? Ne avete almeno una nel vostro armadio?

Processed with VSCO with hb1 presetProcessed with VSCO with hb1 preset

Salopette: Romwe (shop it HERE)

Sweater: H&M (old collection)

Tights: Tezenis

Shoes: Dr Martens (shop them on AMAZON)

Bag: Romwe (shop it HERE)

 

Annunci

My Cosmoprof experience

Processed with VSCO with hb1 preset

Hello! Oggi vi propongo un articolo diverso dal solito nel quale condivido la mia prima esperienza al Cosmoprof 2018. Per chi non lo conoscesse già, parlo di una delle più grandi fiere internazionali dedicata alla cosmetica e al beauty che ogni anno si tiene a Bologna. Raccoglie espositori provenienti da tutto il mondo ed è l’occasione in cui si scoprono novità e tendenze dell’industria cosmetica in anteprima.

La fiera è maggiormente dedicata a professionisti del settore e compratori però anche per i non addetti ai lavori e per gli appassionati può essere un luogo di grande stimolo e ispirazione.

Processed with VSCO with hb1 preset

Da diversi anni questa manifestazione mi incuriosiva e quando quest’anno ho avuto l’occasione di essere selezionata tra le blogger accreditate del Cosmoprof non mi sono lasciata scappare l’opportunità di poterne prendere parte!

Per questioni di tempistiche e per l’effettiva abbondanza di espositori era materialmente impossibile vedere tutto, quindi ho deciso di compiere un giro “mirato” prediligendo gli stand che più incontravano il mio interesse (make up, unghie e skincare) e le aziende dalle quali avevo ricevuto un invito a visionare i loro prodotti.Processed with VSCO with hb1 preset

Un dettaglio da chiarire è che nella maggior parte dei padiglioni non è possibile acquistare: spesso infatti sono allestiti solo per esposizione o presentazione delle novità e sono dedicati più che altro ad attirare possibili compratori e rivenditori. Questa cosa risulta un po’ spiacevole verso il visitatore semplicemente appassionato che può eventualmente interessarsi a qualcosa e si vede costretto a doverne aspettare la messa in vendita nei negozi. Il lato positivo è che invece, laddove la vendita era autorizzata, molti brand proponevano prezzi ribassati fino al 50% rispetto al prezzo originale e ciò rappresentava di certo un incentivo vantaggioso all’acquisto (io stessa ho ceduto alle offerte!)

Processed with VSCO with hb1 preset

Tra gli stand che ho più preferito c’è sicuramente quello di Mesauda Milano, brand con cui ho il piacere di collaborare da tempo e che risulta sempre una garanzia per qualità e bellezza dei prodotti. Nel loro corner inoltre quel giorno è stato anche possibile assistere a dimostrazioni make up realizzate da youtuber e beauty guru!

Lo stand all’impatto più sorprendente è stato invece quello di PaolaP Make Up, in cui troneggiava un’enorme parete tappezzata di rose fuxia, rosa e bianche. Perché Cosmoprof è anche questo: puntare ad attirare l’attenzione del visitatore e lasciarlo a bocca aperta!

Processed with VSCO with hb1 preset

Ho potuto conoscere anche dei nuovi brand, tra i quali si è distinto Vitabrid. Di origine coreana, ha incentrato i suoi studi sulle proprietà benefiche della vitamina C (luminosità, rinnovamento cellulare, azione anti età ecc.) dando vita a dei trattamenti per viso e capelli alla pari di prodotti farmaceutici. Non contenendo però medicinali non c’è rischio di un sovradosaggio, il che permette di avere un trattamento completo e continuo reiterando l’applicazione dei prodotti ogni 12 ore, corrispondenti alla durata dell’azione della vitamina C.

Per concludere vi mostro una fantastica novità in casa Foreo, lanciata proprio in occasione del Cosmoprof: è infatti arrivato Ufo, un nuovo dispositivo per una maschera viso intelligente! Il device, attraverso l’inserimento di maschere al suo interno (per adesso sono disponibili una versione da giorno ed una da notte, ma molte altre sono in arrivo!) e all’azione combinata di vibrazione e luce, permette di ottenere un trattamento di bellezza completo in soli 90 secondi. Ovviamente non potevo farmelo scappare e non vedo l’ora di provarlo sul mio viso!

Processed with VSCO with hb1 preset

La mia prima esperienza al Cosmoprof si conclude qui. Sicuramente le mie impressioni riguardo questa manifestazione sono state estremamente positive e spero di poterci tornare anche nei prossimi anni! E voi, avete mai visitato il Cosmoprof?

 

Discover more…

Mesauda Milano: Instagram

PaolaP Make Up: Instagram

Vitabrid: InstagramWebsite

Foreo: InstagramAmazon (Ufo non è ancora disponoibile alla vendita, però a questo link trovate Foreo Luna)

 

A pop of color on a gray day

Processed with VSCO with hb1 preset

Ebbene sì, dopo più di un mese di assenza sono finalmente tornata con un nuovo articolo a tema fashion. Siamo ai primissimi giorni di marzo e nonostante la mia mente sia proiettata già verso fiori, colori pastello e abitini, sto in realtà scrivendo questo articolo avvolta nella vestaglia mentre fuori nevica. Vi propongo oggi quello che spero sia il mio ultimo outfit della stagione invernale per quest’anno, nella speranza di tornare presto a pubblicare con costanza con l’arrivo delle belle giornate!

Processed with VSCO with hb1 preset

Spesso mi viene chiesto come faccio ad abbinare capi e accessori con colori particolari o sgargianti, e in tutta onestà non so mai realmente cosa rispondere. A dire la verità probabilmente metà del mio guardaroba è di colore nero e tutte le volte in cui sono in dubbio su cosa indossare faccio affidamento su questo non colore sempre di classe e adatto a qualsiasi occasione. Nonostante ciò non riesco comunque a rinunciare ad un tocco di colore e avere un dettaglio vivace come lo smalto, una sciarpa o una borsa mi mette sempre di buonumore. Sono infatti una grande sostenitrice del potere che hanno i colori nel condizionare le nostre percezioni e li trovo un ottimo strumento per esprimere la nostra personalità, come un linguaggio non verbale ma immediatamente comprensibile.

Soprattutto nelle giornate grigie adoro indossare dei capi di colori sgargianti che contrastino un po’ con i toni plumbei e non passino inosservati. È questo il caso dell’outfit di oggi, dove mixo capi di tendenza f/w sui toni cupi con una bella sferzata di arancione.

Processed with VSCO with hb1 preset

L’abbinamento è composto da un maglione grigio chiaro a costine con maniche a sbuffo e collo rigirato, impreziosito da perle di diverse dimensioni. Questo tipo di applicazioni sono state molto in voga nell’ultimo anno e per valorizzarle ho deciso di richiamarle anche negli orecchini. Al maglione così decorato ho deciso di abbinare una gonna dal taglio semplice, in velluto nero a coste abbottonata sul davanti, calze coprenti e stivaletti in pelle neri molto lineari, vivacizzati un po dall’accostamento con il calzino grigio glitterato. Come capospalla ho scelto il mio adorato cappotto in fantasia principe di galles, capo che ho usato davvero moltissimo nell’ultimo periodo e che mi sono divertita a declinare in diversi stili (ad esempio indossato sopra un maxi pull!).

E adesso arriviamo alla vera svolta del look: sciarpa fluffy arancione, super morbida e avvolgente, in perfetto accordo con la borsa a mano in gomma eva della stessa tinta con dettagli neri in ecopelle. Per finire una passata di rossetto matte bordeax e il gioco è fatto!

Che ne pensate? Lo trovate un abbinamento troppo azzardato o l’effetto finale vi piace?

Processed with VSCO with hb1 presetProcessed with VSCO with hb1 preset

Sweater: Shein (shop it HERE)

Skirt: Gamiss

Coat: Romwe

Boots: Onyx

Scarf: Zara

Bag: O Bag

Lipstick: Kiko Milano Velvet Passion Matte Lipstick n.318

How to wear it: maxi pull

Processed with VSCO with hb1 preset

Eccomi finalmente tornata dopo la pausa delle vacanze natalizie a proporvi nuovi spunti outfit. Spero intanto che il vostro anno sia iniziato con il piede giusto e che vi siate già messe in cerca dei nuovi trend per i prossimi mesi.

In questo nuovo articolo della rubrica “how to wear it” conosciamo meglio un capo prettamente invernale e super comodo: il maxi pull. Il maglione extralarge è un must delle stagioni fredde: caldo e confortevole, lo indossi e hai fatto la metà del lavoro! Occorre solo trovare la variante adatta al proprio fisico, abbinarlo con i dettagli giusti ed il gioco è fatto!

Processed with VSCO with hb1 preset

Come maxi pull possiamo intendere sia maglioni dalla vestibilità over, che cadono larghi poco sotto i fianchi, sia veri e propri vestiti in maglia, che possono quindi essere indossati con collant, calze coprenti o parigine. Gli abbinamenti sicuramente più fashion li otteniamo bilanciando la parte superiore abbondante con i pantaloni aderenti: ad esempio con jeans skinny e décolleté o con leggings in eco pelle e sneakers per un look più sporty.

State cercando il maglione over più trendy perfetto per voi? Ve ne mostro subito tre varianti:

  • In rosso acceso, dalla trama morbida con maniche extra long (shop it HERE)
  • In versione più classica, color cammello con motivo a trecce e collo alto (shop it HERE)
  • Il più giocoso, bianco candido in tessuto fluffy (shop it HERE)

Processed with VSCO with hb1 preset

Per il mio outfit ho scelto un maxi pull color crema con una lavorazione ad intrecci sul davanti e un morbido collo alto. L’ho indossato come vestito, abbinandolo a calze velate nere e stivali scamosciati neri over the knee. Trait d’union del look è il cappotto dal taglio maschile in principe di Galles bianco e nero con dettagli di filati arancioni e azzurri. Questa fantasia ha letteralmente spopolato questo inverno ed io personalmente l’adoro e la trovo molto versatile. I dettagli che chiudono l’outfit sono la flap bag in eco pelle matelassè con hardware gold e sulle labbra il rossetto bordeaux scuro, nuance perfetta per questo periodo.

E a voi come piace indossare questo capo? Preferite un look più comfy o uno più stiloso?

Processed with VSCO with hb1 presetProcessed with VSCO with hb1 preset

Dress & coat: Romwe (shop them HERE & HERE)

Boots: Stradivarius

Bag: Love Moschino

Lipstick: Kiko Milano Velvet Passion Matte Lipstick n.318

Fall for pink

Processed with VSCO with hb1 preset

Non appena le temperature si fanno più rigide e il freddo incalza il nostro primo pensiero è sicuramente coprirci, ma di solito quei capi che ci tengono più caldo sono anche materialmente i più pesanti ed ingombranti. Capispalla imbottiti come parka e piumini favoriscono il “tener caldo” ma spesso lo fanno sacrificando l’aspetto fashion. In realtà l’equazione “più caldo=meno stile” non è sempre valida: ci sono dei capi che con i loro tessuti ti permettono di stare al caldo pur avendo texture più leggere e tagli più scivolati. Oggi vi propongo un outfit proprio su questa scia, senz’altro comodo ma non per questo meno fine ed attento ai dettagli.

Processed with VSCO with hb1 preset

Come outwear ho scelto un cappotto modello vestaglia in panno nella tonalità blush pink: sia il colore che il modello, che permette di indossarlo anche aperto, lo rendono all’aspetto molto leggero mentre il tessuto confortevole ti fa sentire come avvolta in un caldo abbraccio.

Ho voluto giocare con le sfumature del rosa abbinando al cappotto un maglione intessuto a punto riso con tre bande di colore: rosa vivo, grigio chiaro e bianco. Data la sua vestibilità over ho scelto di appuntarlo ai pantaloni con una cintura, creando uno sbuffo che dia il senso di morbidezza e renda il look più sbarazzino.

A questi toni pastello ho abbinato a contrasto dei semplici jeans neri, un evergreen super comodo. Invece il tocco di stile, classico e raffinato, lo dà la borsa: una flap bag con hardware argento, da portare sia a braccio che a tracolla. La sua particolarità è data dalla lavorazione della pelle, una variante del matelassè che ricrea un particolare motivo a camelie.

Processed with VSCO with hb1 preset

A contrasto con l’eleganza della borsa c’è il tocco sporty della scarpa: una sneaker Supertsar bianca a bande e dettagli a fantasia che richiamano tutti i colori dell’outfit. Infine il dettaglio da non sottovalutare ed indispensabile per questo periodo è sicuramente il cappello: il mio è fatto a maglia a nido d’ape, cade morbido e nel tono grigio riprende una delle bande del maglione.

Insomma, coprirsi senza infagottarsi è possibile e come sempre giocando con i tessuti e le vestibilità riuscirete a creare un outfit impeccabile, anche con 0 gradi fuori!

Processed with VSCO with hb1 presetProcessed with VSCO with hb1 preset

Coat & sweater: Romwe (shop them HERE & HERE code stefania-5 for 5$ discount)

Jeans: Zara

Bag: Eva Leather (shop it HERE)

Shoes: Adidas

PH @ricciolin_gioie_e_gioielli

 

 

Desenio: the best source for room decor

Processed with VSCO with hb1 preset

Oggi vi propongo un articolo a tema arredamento: parliamo di come decorare i muri di casa in collaborazione con Desenio, uno shop online scandinavo specializzato nella produzione di poster e cornici. Desenio ha da poco lanciato il sito italiano offrendo anche uno sconto del 25% sulle loro stampe: insomma, quale occasione migliore per personalizzare la vostra camera?

Sono convinta che anche l’arredamento di casa sia parte integrante dello stile di ciascuno di noi e che quindi “vestire” la propria camera con i giusti quadri/poster sia fondamentale quanto indossare capi d’abbigliamento che ci rispecchino.

Processed with VSCO with hb1 preset

Devo confessare che appena entrata nello shop online sono rimasta meravigliata e non sapevo proprio scegliere quali poster prendere: il sito infatti offre una gamma davvero molto ampia di stampe divise per varie categorie, come ad esempio fotografia, testi e citazioni, grafica, natura o cucina.

Io mi sono subito orientata vero la categoria moda, dove ho scovato un poster ormai divenuto iconico per le fan di Gossip Girl come me: riporta la scritta “Prada marfa” e appena l’ho visto ho pensato “questo deve essere mio!”
Facendo riferimento ai colori della mia camera ho abbinato due pattern floreali di diverse dimensioni e un poster a tema beauty con il disegno di un profumo e una pennellata di colore, racchiuso in una cornice rose gold.
Per finire ho concluso la mia composizione con due piccole quotes, rispettivamente a fondo bianco e nero con cornici a contrasto, e la scritta nera “Fashion”.

Processed with VSCO with hb1 preset

Per decorare la parete ho scelto una composizione dall’andamento lievemente a spirale, che dia allo stesso tempo ordine e movimento, bilanciando i bianchi delle scritte con le stampe floreali. Altre alternative molto di moda sono posizionare i quadri sopra mensole e scrivanie, lasciando che si sovrappongano tra di loro, oppure, per stampe di grandi dimensioni, addirittura appoggiarli direttamente al pavimento, dando l’idea di “casuale ma chic”.

Mi sono molto divertita a personalizzare la camera con i poster e trovo che il risultato finale renda questo spazio di casa ancora più personale e “mio”.
Sono sicura che sullo shop online di Desenio troverete i poster e le cornici che fanno per voi: con dei semplici tocchi di stile riuscirete a rendere la vostra casa più accogliente e unica.

Processed with VSCO with hb1 presetProcessed with VSCO with hb1 preset

My selection:

“Prada” 30x40cm poster

“Flower pattern two” 30x40cm poster

“Plant exposure” 21x30cm poster

“Perfume color one” 21x30cm poster

“Happy color” 13x18cm poster

“Awesome” 13x18cm poster

“Fashion” 21x30cm poster

 

How to wear it: maxi coat

Processed with VSCO with hb1 preset

Nelle stagioni fredde una particolare categoria di indumenti acquista molta importanza: i capispalla. Scegliere giubbotti, cappotti o mantelle da abbinare ai propri outfit non è poi così facile come sembra. Infatti l’universo dei capispalla è davvero molto vario per forme, colori e fantasie ed occorre qualche dritta per scegliere il capo adatto su cui investire.

Oggi nello specifico vi parlo del maxi coat, il cappotto lungo che sta spopolando tra le fashioniste per la sua allure sofisticata e chic. Il primo elemento per trovare il maxi cappotto ideale per voi è scegliere la lunghezza, che può variare da metà polpaccio fino a sotto la caviglia: in base alla vostra altezza e fisicità occorre scegliere un modello che non appesantisca o abbassi la figura, ma che al contrario doni slancio.

Il secondo passo è la texture: tenete presente che un tessuto più strutturato e rigido darà un aspetto più composto e definito alla silhouette, mentre materiali più morbidi faranno sì che il cappotto vesta in modo più scivolato e “casual”, avendo un aspetto leggero e svolazzante.

Processed with VSCO with hb1 preset

Infine, dopo aver individuato il modello che fa per voi, date ampio spazio alle fantasie: dal total black al principe di galles, dal quadrettato ai colori vivacissimi, questo è un capo con cui, al contrario di quanto si possa credere, è bello osare e sbizzarrirsi con abbinamenti studiati ma anche azzardati.
Se avete in mente di acquistare il vostro primo maxi coat vi consiglio comunque per iniziare di puntare sul classico, come un camel coat o un grigio melange. Se poi il modello vi convince allora date libero sfogo al vostro stile!

Processed with VSCO with hb1 preset

Nel mio caso ho optato per un maxi coat nero a quadri profilati di bianco dalla vestibilità morbida che rimane aperto sul davanti creando movimento. L’ho abbinato con un maglione bianco sopra una mini in velluto nero a costine, chiusa da bottoni frontali argentati. Ho voluto giocare con le lunghezze abbinando alla gonna le calze effetto parigine, che indossate insieme agli ankle boots neri su tono danno quasi l’illusione degli stivali over the knee. Infine il tocco di colore che compensa il black & white è la shopper, anche lei maxi, in pelle saffiano fuxia, richiamata nel make up dalla tinta labbra metallizzata.

E voi, avete un maxi coat nel vostro guardaroba? E come vi piace abbinarlo?

Processed with VSCO with hb1 presetProcessed with VSCO with hb1 preset

Coat: Shein (shop it HERE)

Sweater: H&M (old collection)

Skirt: Gamiss

Tights: H&M

Boots: Stradivarius

Bag: Michael Kors

Lip tint: Nyx professional makeup Liquid Suede Metallic Matte n.33 Buzzkill

PH @ricciolin_gioie_e_gioielli