Fall for pink

Processed with VSCO with hb1 preset

Non appena le temperature si fanno più rigide e il freddo incalza il nostro primo pensiero è sicuramente coprirci, ma di solito quei capi che ci tengono più caldo sono anche materialmente i più pesanti ed ingombranti. Capispalla imbottiti come parka e piumini favoriscono il “tener caldo” ma spesso lo fanno sacrificando l’aspetto fashion. In realtà l’equazione “più caldo=meno stile” non è sempre valida: ci sono dei capi che con i loro tessuti ti permettono di stare al caldo pur avendo texture più leggere e tagli più scivolati. Oggi vi propongo un outfit proprio su questa scia, senz’altro comodo ma non per questo meno fine ed attento ai dettagli.

Processed with VSCO with hb1 preset

Come outwear ho scelto un cappotto modello vestaglia in panno nella tonalità blush pink: sia il colore che il modello, che permette di indossarlo anche aperto, lo rendono all’aspetto molto leggero mentre il tessuto confortevole ti fa sentire come avvolta in un caldo abbraccio.

Ho voluto giocare con le sfumature del rosa abbinando al cappotto un maglione intessuto a punto riso con tre bande di colore: rosa vivo, grigio chiaro e bianco. Data la sua vestibilità over ho scelto di appuntarlo ai pantaloni con una cintura, creando uno sbuffo che dia il senso di morbidezza e renda il look più sbarazzino.

A questi toni pastello ho abbinato a contrasto dei semplici jeans neri, un evergreen super comodo. Invece il tocco di stile, classico e raffinato, lo dà la borsa: una flap bag con hardware argento, da portare sia a braccio che a tracolla. La sua particolarità è data dalla lavorazione della pelle, una variante del matelassè che ricrea un particolare motivo a camelie.

Processed with VSCO with hb1 preset

A contrasto con l’eleganza della borsa c’è il tocco sporty della scarpa: una sneaker Supertsar bianca a bande e dettagli a fantasia che richiamano tutti i colori dell’outfit. Infine il dettaglio da non sottovalutare ed indispensabile per questo periodo è sicuramente il cappello: il mio è fatto a maglia a nido d’ape, cade morbido e nel tono grigio riprende una delle bande del maglione.

Insomma, coprirsi senza infagottarsi è possibile e come sempre giocando con i tessuti e le vestibilità riuscirete a creare un outfit impeccabile, anche con 0 gradi fuori!

Processed with VSCO with hb1 presetProcessed with VSCO with hb1 preset

Coat & sweater: Romwe (shop them HERE & HERE code stefania-5 for 5$ discount)

Jeans: Zara

Bag: Eva Leather (shop it HERE)

Shoes: Adidas

PH @ricciolin_gioie_e_gioielli

 

 

Annunci

Geomar Bio review

Processed with VSCO with hb1 preset

Ritorna sul blog l’appuntamento con la rubrica dedicata alle recensioni di prodotti beauty. Protagonista della review di oggi è la nuovissima linea Geomar Bio, dedicata alla cura del viso con una speciale attenzione verso il biologico. Il brand italiano, sull’onda della numerosa richiesta di prodotti biologici nel mercato, ha deciso di fare chiarezza riguardo gli standard e le formulazioni che tali prodotti devono avere per essere considerati effettivamente naturali.

La linea viso Geomar Bio è certificata “Cosmos Oragnic” dall’ente di fama mondiale Ecocert: ciò significa che in questi nuovi cosmetici almeno il 98% della formulazione deve essere di origine naturale. Inoltre vige l’obbligo di avere una percentuale minima di ingredienti biologici e di indicare sull’etichetta la concentrazione di ingredienti di origine biologica e naturale.

Geomar ha quindi compiuto una scelta più selettiva riguardo la cosmesi bio, mirando a dare chiarezza ai consumatori che intendono acquistare un prodotto bio, naturale e di qualità.

Processed with VSCO with hb1 preset

La gamma Geomar viso Bio comprende cinque prodotti specifici per la skincare. I due prodotti che ho testato sono il Detergente Viso effetto Scrub e la Crema viso Idratante. Scopriamoli insieme:

Detergente Viso effetto Scrub: contiene al suo interno succo di Aloe Vera biologica, gicerina vegetale e cellulosa bianca. Va applicato sul viso inumidito e massaggiato: detegre e rimuove impurità e residui di trucco, garantendo allo stesso tempo un’azione esfoliante. Ha un odore davvero gradevole, è adatto anche alle pelli sensibili e lascia il viso liscio e luminoso.

Crema Viso Idratante: formulata con succo di Aloe Vera, Acido Ialuronico, olio di mandorle biologico ed estratto di Alga Bruna, dall’azione protettiva. Va stesa su viso e collo detersi e ben asciutti e la sua texture leggera ne permette un veloce assorbimento. Con l’uso costante l’effetto sarà una pelle più compatta, tonica e vellutata.

Anche questa volta Geomar non ha deluso le mie aspettative e questi due prodotti sono ormai entrati a far parte della mia skincare routine quotidiana. E voi, avete provato i cosmetici Geomar Bio? Vi incuriosisce questa nuova linea?

Processed with VSCO with hb1 preset