How to wear it: Salopette

Processed with VSCO with hb1 preset

Ciao a voi cari lettori e bentornati sul mio blog! Oggi vi parlo della salopette, un capo iconico che da qualche anno ha fatto la sua ricomparsa.

La salopette (anche detta overall) nasce in principio come indumento da lavoro dall’idea vincente di Levi Strauss: nella sua variante originale con pantalone lungo veniva infatti indossata dagli operai essendo comoda, pratica e resistente. Durante gli anni 60 e 70 viene sdoganata dalla moda come capo casual e con il tempo, grazie a numerose varianti di forme e tessuti, è diventato un capo unisex e molto versatile.

Processed with VSCO with hb1 preset

Nell’ultimo periodo, girando per negozi a scoprire la nuova collezione per la primavera 2018, sono stata colpita proprio dalla presenza forte delle salopette anche in versioni più moderne e originali. Oltre alla classica con pantaloni lunghi in jeans, quest’anno stanno letteralmente spopolando le varianti con la gonna! Dalla più comune, in denim con taglio lineare, magari arricchita da tasche o impunture a contrasto, si arriva fino a modelli più inconsueti. I miei preferiti? Sicuramente quelli in colori pastello, con fantasie a quadri o con applicazioni floreali.

Processed with VSCO with hb1 preset

E adesso passiamo a qualche consiglio su come indossare questo capo e abbinarlo secondo il proprio stile. Innanzitutto partiamo dal presupposto che a mio modesto parere è possibile indossare la salopette in versione gonna con delle calze, sia coprenti che velate: l’importante è che non contrastino troppo con l’indumento protagonista e che non siano color carne (per me in generale da abolire!).

Per i modelli in denim funziona molto bene un look sportivo: ad esempio abbinata a maglia a righe sui toni del bianco e blu e un paio di sneakers sportive, il tutto reso più vivace da qualche tocco di verde o rosso.
Se invece vi piace uno stile più bon ton la salopette in velluto è quella che fa per voi: dall’effetto un po’ collegiale e un po’ bambolina, la vedo bene abbinata sia a camicie morbide unica tinta, magari con qualche volant, sia a maglioncini con micro fantasie come pois o quadri.

Processed with VSCO with hb1 preset

Nel mio outfit questa volta ho voluto optare proprio per una linea più bon ton. Alla salopette con gonna ampia in velluto a costine rosa pastello, colore perfetto per la primavera, ho abbinato un maglione fluffy bianco candido. Ebbene si, ancora le temperature non permettono un abbigliamento più leggero, quindi indispensabili sono stati i collant coprenti grigio melange abbinati agli anfibi neri che contrastano un po’ con il resto dell’abbinamento rendendolo più urbano e casual. La chicca finale è poi la borsa a tracolla grigia scamosciata con inserti scintillanti e fibbia con applicazioni di perle: un tocco fashion per concludere il look!

A voi piace la salopette? Ne avete almeno una nel vostro armadio?

Processed with VSCO with hb1 presetProcessed with VSCO with hb1 preset

Salopette: Romwe (shop it HERE)

Sweater: H&M (old collection)

Tights: Tezenis

Shoes: Dr Martens (shop them on AMAZON)

Bag: Romwe (shop it HERE)

 

Annunci

My Cosmoprof experience

Processed with VSCO with hb1 preset

Hello! Oggi vi propongo un articolo diverso dal solito nel quale condivido la mia prima esperienza al Cosmoprof 2018. Per chi non lo conoscesse già, parlo di una delle più grandi fiere internazionali dedicata alla cosmetica e al beauty che ogni anno si tiene a Bologna. Raccoglie espositori provenienti da tutto il mondo ed è l’occasione in cui si scoprono novità e tendenze dell’industria cosmetica in anteprima.

La fiera è maggiormente dedicata a professionisti del settore e compratori però anche per i non addetti ai lavori e per gli appassionati può essere un luogo di grande stimolo e ispirazione.

Processed with VSCO with hb1 preset

Da diversi anni questa manifestazione mi incuriosiva e quando quest’anno ho avuto l’occasione di essere selezionata tra le blogger accreditate del Cosmoprof non mi sono lasciata scappare l’opportunità di poterne prendere parte!

Per questioni di tempistiche e per l’effettiva abbondanza di espositori era materialmente impossibile vedere tutto, quindi ho deciso di compiere un giro “mirato” prediligendo gli stand che più incontravano il mio interesse (make up, unghie e skincare) e le aziende dalle quali avevo ricevuto un invito a visionare i loro prodotti.Processed with VSCO with hb1 preset

Un dettaglio da chiarire è che nella maggior parte dei padiglioni non è possibile acquistare: spesso infatti sono allestiti solo per esposizione o presentazione delle novità e sono dedicati più che altro ad attirare possibili compratori e rivenditori. Questa cosa risulta un po’ spiacevole verso il visitatore semplicemente appassionato che può eventualmente interessarsi a qualcosa e si vede costretto a doverne aspettare la messa in vendita nei negozi. Il lato positivo è che invece, laddove la vendita era autorizzata, molti brand proponevano prezzi ribassati fino al 50% rispetto al prezzo originale e ciò rappresentava di certo un incentivo vantaggioso all’acquisto (io stessa ho ceduto alle offerte!)

Processed with VSCO with hb1 preset

Tra gli stand che ho più preferito c’è sicuramente quello di Mesauda Milano, brand con cui ho il piacere di collaborare da tempo e che risulta sempre una garanzia per qualità e bellezza dei prodotti. Nel loro corner inoltre quel giorno è stato anche possibile assistere a dimostrazioni make up realizzate da youtuber e beauty guru!

Lo stand all’impatto più sorprendente è stato invece quello di PaolaP Make Up, in cui troneggiava un’enorme parete tappezzata di rose fuxia, rosa e bianche. Perché Cosmoprof è anche questo: puntare ad attirare l’attenzione del visitatore e lasciarlo a bocca aperta!

Processed with VSCO with hb1 preset

Ho potuto conoscere anche dei nuovi brand, tra i quali si è distinto Vitabrid. Di origine coreana, ha incentrato i suoi studi sulle proprietà benefiche della vitamina C (luminosità, rinnovamento cellulare, azione anti età ecc.) dando vita a dei trattamenti per viso e capelli alla pari di prodotti farmaceutici. Non contenendo però medicinali non c’è rischio di un sovradosaggio, il che permette di avere un trattamento completo e continuo reiterando l’applicazione dei prodotti ogni 12 ore, corrispondenti alla durata dell’azione della vitamina C.

Per concludere vi mostro una fantastica novità in casa Foreo, lanciata proprio in occasione del Cosmoprof: è infatti arrivato Ufo, un nuovo dispositivo per una maschera viso intelligente! Il device, attraverso l’inserimento di maschere al suo interno (per adesso sono disponibili una versione da giorno ed una da notte, ma molte altre sono in arrivo!) e all’azione combinata di vibrazione e luce, permette di ottenere un trattamento di bellezza completo in soli 90 secondi. Ovviamente non potevo farmelo scappare e non vedo l’ora di provarlo sul mio viso!

Processed with VSCO with hb1 preset

La mia prima esperienza al Cosmoprof si conclude qui. Sicuramente le mie impressioni riguardo questa manifestazione sono state estremamente positive e spero di poterci tornare anche nei prossimi anni! E voi, avete mai visitato il Cosmoprof?

 

Discover more…

Mesauda Milano: Instagram

PaolaP Make Up: Instagram

Vitabrid: InstagramWebsite

Foreo: InstagramAmazon (Ufo non è ancora disponoibile alla vendita, però a questo link trovate Foreo Luna)